• 1
  • 2
  • 3

Maria Miccoli - mezzosoprano

Ha iniziato lo studio del canto al Liceo Musicale "G. Paisiello" di Taranto, dove si è diplomata con il massimo dei voti. In seguito si è perfezionata con Claudio Desderi, Raina Kabaiwanska, Renato Bruson e Sergio Segalini.
Nel 2000 ha vinto, con la più alta votazione della giuria, il 54° Concorso Comunità Europea per giovani cantanti lirici del Teatro Sperimentale di Spoleto e nel 2001 il Premio "Enrico Caruso" di Milano. Nel 2002 si è aggiudicata il Concorso Zandonai di Riva del Garda ed è stata l'unico mezzosoprano italiano finalista del Concorso Internazionale "Operalia - Placido Domingo". Nel 1998 ha debuttato al Teatro Orfeo di Taranto nell'opera "Il Marchese di Roccaverdina" di Dino Milella. In seguito ha cantato in "Andrea Chenier" (Vecchia Madelon), " Il Mese Mariano", "Il Re" e "Mala Vita" di Umberto Giordano, "Ippolito e Aricia" di Tommaso Traetta, "El Amor Brujo" e "La Vida Breve" di Manuel De Falla, "Le Cinesi" di Gluck, "Oberto Conte di San Bonifacio"(Cuniza),"Il Trovatore"(Azucena),"Un Ballo in Maschera"(Ulrica),"Rigoletto" (Maddalena) e "Falstaff" (Quickly) di Verdi, "Il Mondo della Luna"(Lisetta) di Haydn e "Il Giocatore" (Serpilla) di Cherubini, "Madama Butterfly" (Suzuki) di Puccini, "Carmen" (Carmen) di Bizet, "Werther" (Charlotte) di Massenet.
E' stata diretta da Isaac Karabtchevsky, Renato Palumbo, Luis Bacalov, Marcello Rota, David Garfort, Angelo Cavallaro, Bruno Ferrandis; ha collaborato con i registi Lorenzo Mariani, Michele Mirabella, Guido De Monticelli, Aldo Tarabella, Paul-Emile Fourny, Daniele Rubboli, Peter Beat Wyrsch.
Ha partecipato a produzioni del Teatro La Fenice di Venezia, Teatro dell'Opera di Nizza, Teatro Diego Fabbri di Forlì, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Teatro Marrucino di Chieti, Teatro Coccia di Novara, Teatro Rendano di Cosenza, Teatro Umberto Giordano di Foggia, Teatro Politeama di Lecce e Teatro Rosetum di Milano, ed è stata più volte ospite del Festival della Valle D'Itria di Martina Franca e del Festival di Riva del Garda. Si è esibita a fianco di celebri interpreti, tra cui Leo Nucci, Patrizia Ciofi e Alfonso Antoniozzi.
Ha inciso in cd l'opera di Giordano Mala Vita per l'etichetta Bongiovanni, e il dittico, sempre di Giordano, Il Mese Mariano e Il Re per la casa discografica Dynamic.