• 1
  • 2
  • 3

Paolo Borgonovo - tenore

Dedito soprattutto alla musica antica, debutta come protagonista (nel ruolo di Tancredi) nella prima esecuzione moderna dell'opera Erminia sul Giordano (1634) di Michelangelo Rossi al Teatro "Manzoni" di Pistoia (settembre 2000), per la direzione di Andrea Perugi. Tra le esperienze più recenti, nell'anno in corso ricordiamo "Ariodante" di Handel, per la direzione di Alan Curtis, con Joyce Di Donato nel ruolo del titolo, al Théatre des Champs-Elysées di Parigi e a Baden-Baden (previste repliche in varie capitali europee nel 2012), le recentissime tournée con Cantarlontano (Ancona, Frasassi, Festival di Utrecht, Festival di Anversa) e con Il Canto di Orfeo (Festival di Hrastovlje, Musica negli Horti a San Quirico, Festival Internazionale Milano Arte Musica). Tra le esperienze più significative al di fuori del repertorio antico: Il 5 maggio 2005, nel Duomo di Milano, ha eseguito in prima assoluta mondiale, con il soprano Barbara Zanichelli e l'organista Alessandro La Ciacera, Klang: Die Erste Stunde per soprano, tenore e organo, di Karlheinz Stockhausen, sotto la direzione dell'autore stesso (commissione del Duomo di Milano). E' stato solista nella Nona sinfonia di Beethoven al Palazzo dei congressi di Lugano, per la direzione di Marc Andreae. Nel novembre 2008 ha eseguito in prima assoluta mondiale musiche di Giorgio Battistelli per quartetto vocale e percussioni, su commissione della RSI (Radio della Svizzera Italiana); nel 2010 solista nell'Oratorio di Natale di Saint-Saens a Lugano. Ha approfondito la propria esperienza concertistica in ambito madrigalistico nell'ensemble La Venexiana, il gruppo di riferimento in Europa per quanto riguarda il madrigale italiano. Con La Venexiana e con altri ensemble ha eseguito a parti reali e come solista vari programmi di madrigali e di musica sacra rinascimentale e barocca per rassegne concertistiche italiane ed estere in Germania, Francia, Austria, Slovenia, Spagna, Belgio, Olanda, Portogallo, Polonia, Lituania, Svizzera. Con gli amici Ella de' Mircovich (fondatrice de La Reverdie) e Matteo Zenatti ama ideare e proporre spettacoli originali che accostino narrazione, recitazione e musica: il 10 settembre 2011 ha rappresentato a Bellinzona con grande successo "La Gerusalemme Celeste", spettacolo teatrale e musicale dal progetto Hagiotheca, su testo scritto in collaborazione con la de' Mircovich. Collabora con il Coro della Radio della Svizzera Italiana, prestigioso ensemble corale cameristico diretto da Diego Fasolis, con prestazioni solistiche in sede concertistica e discografica e con direttori ospiti quali Claudio Abbado e Alain Lombard. Nell'agosto 2006 ha partecipato al Festival di Bruges come membro del Quintetto Madrigalistico della Radio Svizzera. È membro dell'ensemble svizzero di canto gregoriano More Antiquo, fondato e diretto dall'eminente gregorianista Giovanni Conti. Ha collaborato con numerosi direttori, tra cui Marc Andreae, Fabio Bonizzoni, Alfonso Caiani, Gianluca Capuano, Claudio Cavina, Flavio Colusso, Alan Curtis, Ruben Jais, F. M. Sardelli, e con vari ensemble specializzati nella musica antica, tra cui: La Reverdie (per cui ha anche scritto il testo di uno spettacolo teatrale sul Roman de Fauvel), Il Canto di Orfeo (dir. G. Capuano), Cantica Symphonia, Cantar Lontano, Micrologus, La Risonanza (recente il Vespro di Monteverdi al KKL di Lucerna e al "Carlo Felice" di Genova), Ensemble Seicento-Novecento (Flavio Colusso), Fantazyas, Ensemble Vocale Veneto, Compagnia del Madrigale, Cantimbanco, Accademia Strumentale Italiana, Ricercare Ensemble. Alcune incisioni discografiche con presenze solistiche: due CD di musiche di H. Schütz (Sacrae Cantiones a quattro voci soliste e organo), nel quadro del progetto dedicato dalla casa discograficaBrilliant all'opera omnia del compositore seicentesco; la Selva Morale e Spirituale di C. Monteverdi, con La Venexiana; la Missa S. Jacobi di G. Dufay con La Reverdie; i Concerti Accademici di Stefano Bernardi, con Cantimbanco; madrigali di Scacchi, Monteverdi, Merula ad altri, con l'Ensemble Vocale Veneto; G. Bassani, La tromba della Divina Misericordia (1676) - Prima registrazione mondiale, con Ensemble vocale Magnificat, Ensemble StilModerno (CD Concerto – www.concertoclassics.it); i Carmina Burana con La Reverdie; Cantar à la Venetiana con l'Accademia Strumentale Italiana per la direzione di Alberto Rasi; Madrigali intorno all'Orlando Furioso con la Compagnia del Madrigale (appena uscito per Glossa). Svolge attività concertistica in Italia e in Europa come solista ospite in varie formazioni vocali o sinfoniche, esibendosi in Italia e all'estero, con un repertorio che parte dal canto gregoriano alla musica contemporanea. Con il coro e l'Orchestra Verdi Barocca, si è spesso esibito come solista all'Auditorium di Milano (ultimamente nel Vespro della Beata Vergine di Monteverdi, per la direzione di Gianluca Capuano), per la direzione di Ruben Jais, in pagine di Bach, Handel, Haydn, Mozart, Gilles, etc. Come interprete di liederistica ha collaborato con la fortepianista Carmen Leoni e con il cembalista Michele Benuzzi: con quest'ultimo sta incidendo i Lieder di Franz Benda per Brilliant. Nel 2008 è stato invitato a tenere una masterclass di madrigale italiano ai Corsi dalla Società Ceca di Musica Antica che si svolgono annualmente a Valtice (CZ). Oltre agli studi di canto, è diplomato in flauto (Conservatorio di Piacenza). Con gli amici del www.iltrio.eu si esibisce anche alla traversa medievale. Laureato in lettere classiche, ha pubblicato opere di varia saggistica accademica su temi di filologia greco-latina, testi didattici, edizioni di classici greci, latini e italiani. Collabora con la Radio della Svizzera Italiana come giornalista musicale in diretta, spesso occupandosi di recensioni discografiche.