• 1
  • 2
  • 3

Vasyl Solodkyy - tenore

Nasce l’11 gennaio 1991 a Ternopil In Ucraina. All’età di sette anni inizia lo studio del pianoforte nella scuola di musica statale V. Barvinsky di Ternopil. A quattordici anni prosegue gli studi nel Liceo specializzato S.Krushelnizka di Ternopil approfondendo lo studio del pianoforte insieme alle altre materie teoriche. Arrivato in Italia nel 2007 frequenta l’ Istituto Musicale Lettimi di Rimini studiando sempre il pianoforte, e nel 2009 inizia lo studio di canto lirico nella scuola privata Santa Cecilia di Rimini.

Nel 2015 viene ammesso al progetto LTL Opera Studio per la produzione de La Vedova Allegra di Franz Lehar con la quale debutta al Giglio di Lucca al Teatro Verdi di Pisa e al Teatro Goldoni di Livorno. Si esibisce in vari concorsi e audizioni e riscuote un unanime successo in quella organizzata dalla Fondazione Luciano Pavarotti nell’ aprile 2016 al Teatro Comunale di Modena Luciano Pavarotti. Partecipa alla produzione del Teatro Regio di Parma e dell’ Opèra di Monte Carlo nell’opera Nabucco di Giuseppe Verdi e ne Le siège de Corinthe allestito al Rossini Opera Festival 2017. Inizia a perfezionare lo studio del canto con il soprano Valeria Esposito. Arriva in finale alla settima edizione del Concorso Internazionale di Canto Renata Tebaldi a San Marino. Nel gennaio 2018 partecipa alla produzione di Der fliegende Holländer all’apertura della stagione lirica del Teatro Petruzzelli di Bari. Supera con esito positivo l’audizione per l’ Accademia Verdiana 2018 organizzata dalla Fondazione del Teatro Regio di Parma e viene ammesso con una borsa di studio al corso di tecnica e stile del repertorio verdiano, quindi partecipa alle produzioni del Festival Verdi 2018. Viene scritturato per il prossimo Festival Verdi 2019 nell’opera inaugurale I Due Foscari. Recentemente si è esibito in una serie di concerti organizzati dalla Fondazione Luciano Pavarotti e ha vinto l’audizione per l’ Opera Studio Così Fan Tutte, organizzato dalla SOI di Fiorenza Cedolins, messo in scena al Palazzo dell’Accademia Filarmonica di Torino e nella sede di Casa Verdi a Milano debuttando il ruolo di Ferrando. Ha debuttato il ruolo di Nemorino ne l’Elisir d’Amore al Teatro Comunale di Modena Luciano Pavarotti e al Teatro Comunale di Carpi per il progetto Appennino inCanto 2019.