• 1
  • 2
  • 3

Biljana Kovac - contralto

Nata a Podgorica ha studiato pianoforte e flauto traverso prima di dedicarsi allo studio di canto lirico sotto la guida di Lella Cuberli. Si è perfezionata al Conservatorio "G. Verdi" di Milano acquisendo il diploma accademico di secondo livello in canto lirico. Ha frequentato l'Accademia di Alto Perfezionamento per cantanti lirici della Fondazione Pucciniana a Torre del Lago (2010). Ha frequentato inoltre masterclass di Renata Scotto, Anna Vandi, Alessandro Corbelli, Maurizio Arena, Dunja Vejzovic, Lucietta Bizzi, Luigi Roni.
Con la voce di contralto morbido e scuro, è stata vincitrice e finalista di numerosi concorsi di livello internazionale come Toti dal Monte (ruolo di Mrs. Quickly), ed ha vinto i concorsi internazionali "Bella voce" (Mosca, Russia), "Voce di donna – Maria Callas" (Foggia, Italia), "Primo palcoscenico" (Cesena, Italia).
Aiutata da ottima padronanza di quattro lingue (italiano, inglese, russo e madrelingua serbo-croato), il repertorio spazia da musica antica, musica da camera e fino alla musica contemporanea. In Italia ha debuttato al Teatro dal Verme (Milano, 2004) con la Cavalleria Rusticana con I Pomeriggi Musicali diretti da G. P. Sonzogno e la regia di A. Diaz. Si è esibita come protagonista per il Festival di Musica Contemporanea della Fondazione dell'Arena di Verona, interpretando i ruoli principali nelle opere "Satyricon" di B. Maderna, e "Alfred, Alfred" di F. Donatoni diretta da Luca Pfaff e con la regia di G. Pressburger e di H. Lavadaunt. Inoltre, ha debuttato i ruoli di Maddalena (Rigoletto), Quickly (Falstaff), Sig.ina Bracco (Il Piccolo Spazzacamino), Zita (Gianni Schicchi), Zia Principessa e Badessa (S. Angelica), Flora (Traviata), Orfeo (Orfeo ed Euridice di Gluck) e anche il ruolo di Prima Ancella nell'Elektra di R. Strauss al Teatro dell'Opera di Roma diretta da Will Humburg.
Sempre con maggiore attenzione si dedica anche al repertorio barocco contraltistico, interpretando i ruoli della Maga di Didone ed Aeneas al Teatro "Goldoni" di Livorno, "Verdi" di Pisa, e "del Giglio" di Lucca diretta da L. Pfaff con la regia di Andrea de Rosa, segue il ruolo di Orfeo di C. W. Gluck a Zagabria (Croazia), e numerosi esecuzioni di musica sacra (Vesperae Solemnes, Te Deum, Requiem e altre Messe di W. A. Mozart, Stabat Mater di G. B. Pergolesi, Petite Messe Solennelle di G. Rossini, Messiah di G. F. Händel, Gloria e Magnificat di A. Vivaldi, Missa in Tempore Belli di J. Haydn, Christmas Oratorio di C. Saent-Saens) in Italia e all'estero. Nell'occasione dell'anniversario di A. Scarlatti, ha interpretato 14 arie d'opere di A. Scarlatti a Roma, con il complesso barocco "Il Concerto de' Cavalieri" diretto da M. de Lisi.